Cultura

Nel ricordo di Kim, la voce di Anima mia dei Cugini di Campagna

Kim de I Cugini di Campagna

La sua voce nell’interpretazione di Anima Mia, il singolo dei Cugini di Campagna e marchio di fabbrica del gruppo rimarrà nella storia della musica italiana. Oggi, Marco Occhetti, in arte “Kim” non c’è più, stroncato da un infarto lo scorso 22 aprile all’età di 62 anni. Kim aveva San Nicola da Crissa nel cuore essendoci stato nel 1988 insieme al gruppo nella festa del Santissimo Crocifisso e nel 1996 in occasione della festa degli Emigrati organizzata dal circolo Arci. In quest’ultimo caso era stato l’ex consigliere e delegato all’emergenza abitativa del comune di Roma Nicola Galloro a portarlo, in una delle manifestazioni canore che rimarrà nella storia del paese. Lo stesso politico Sannicolese ha voluto ricordare Kim, dall’inizio dell’avventura con I Cugini di Campagna nel 1986, alla venuta a San Nicola passando per l’apparizione nelle feste organizzate a Roma:<<Era stato la voce in falsetto del gruppo de Cugini di Campagna  dall’86 al ‘94 dopo aver preso il posto di Paul Manners, portando al successo canzoni come Anima Mia in giro per il mondo e in numerose tournée. Poi è stato costretto a tentare la carriera da solista ma era stato sfortunato nonostante il suo talento e la sua autenticità. Negli stessi anni frequentando la stessa trasmissione televisiva “Salotto Magico” del compianto Mario Ferracuti è  nata una grande amicizia tanto da averlo sempre con me in tutte le iniziative artistiche o elettorali  che organizzavo dandomi il suo prezioso contributo artistico senza chiedere  nulla in cambio, nel 1996 mi ha seguito persino  in Calabria in una indimenticabile serata musicale a San Nicola da Crissa con tanti altri personaggi televisivi, artisti, cantanti ed attori. Negli ultimi anni aveva maturato un nuovo modo di porsi al pubblico, autore di nuove canzoni li presentava nei bar, nei locali ovunque ma anche esibendosi orgogliosamente nelle piazze di Roma come “artista di strada”. Tuttora ci vedevamo spesso per fare due chiacchiere e prendere un caffè.  Meritava senz’altro di più ma non ha mai perso la sua dignità  ed il suo coraggio>>. Kim nel 1996 rimase oltre una settimana nel piccolo centro delle Pre Serre e s’integro molto nel tessuto sociale Sannicolese. Il paese lo accolse come una star ma mantenne sempre un profilo umile. 

Nel ricordo di Kim
Nicola Galloro