Costume e società

La Calabria ha la sua prima spiaggia “naturista”. Ecco dove si trova

A Stignano, in provincia di Reggio Calabria, già da questa estate, sarà possibile stare in nudità assoluta.

L’Associazione Naturista Italiana (A.N.ITA.) e il gruppo regionale Vitrù Calabria hanno ottenuto l’autorizzazione per la prima spiaggia calabrese dove sarà consentito stare in nudità. Con deliberazione della Giunta Comunale di Stignano, centro della Locride, l’ente locale ha ritenuto di voler garantire la pratica del naturismo – inteso “come mera declinazione della corporeità naturale priva di distorsioni concettuali e connotazione alcuna – in un tratto delimitato di arenile demaniale individuato in località Femmina morta della contrada San Fili.

L’amministrazione comunale, con a capo il sindaco Giuseppe Trono, ha accolto l’istanza dell’Associazione naturista italiana, operante sul territorio italiano ormai dagli anni sessanta, cogliendo, per prima, l’enorme potenzialità data dalla diversificazione dell’offerta turistica calabrese in sinergia con le numerose attrattive turistiche del territorio di Stignano e della locride tutta. Dichiara il primo cittadino: “con l’istituzione della prima spiaggia autorizzata alla pratica del naturismo in Calabria, Stignano ha inteso innanzitutto farsi promotore di un processo di crescita culturale cui il nostro territorio deve aprirsi, consapevole che ogni apertura al nuovo deve però prima passare dalla conoscenza vera dei fenomeni sociali. La Giunta Comunale di Stignano è stata la prima in Italia che, insieme all’approvazione dell’individuazione di un tratto di spiaggia autorizzato alla pratica del turismo naturista, ha altresì codificato delle precise regole di comportamento – espressione del vero naturismo, privo delle distorsioni spesso immaginate – per i fruitori di uno spazio, che rimarrà comunque di libero accesso a tutti i cittadini ed a tutti i turisti che vorranno giungervi, ma all’interno del quale la pratica della nudità sarà consentita nel rispetto assoluto della persona, del buon costume e della privacy. Nel dare quindi il benvenuto a Stignano a tutti i turisti, ora anche naturisti, italiani e stranieri, che vorranno scoprire le tante bellezze del nostro territorio, auspichiamo che la stretta collaborazione con A.n.ita. e il suo gruppo regionale Vitrù Calabria sia volano di crescita anche economica, oltre che sociale, del nostro comune “.