Città e ambiente

L’Ambito Territoriale di Vibo Valentia premiato da CONAI quale realtà virtuosa

Il Premio consegnato oggi a Roma a Maria Limardo, nella veste di presidente dell’ATO vibonese, in occasione dell’Ecoforum di Legambiente.

«Con le decisioni di grande responsabilità politica e amministrativa adottate dall’Assemblea e la puntuale attività amministrativa degli uffici si sta scrivendo una pagina fondamentale nella gestione provinciale del sistema integrato dei rifiuti, e si punta decisamente all’autonomia gestionale e impiantistica con garanzie di prossimità e autosufficienza e ottimizzazione del ciclo dei rifiuti». Con queste parole la presidentessa dell’Ambito Territoriale Ottimale di Vibo Valentia Maria Limardo, sindaco del capoluogo, ha accolto il Premio Teniamoli d’occhio, assegnato oggi all’ATO da CONAI, il Consorzio Nazionale Imballaggi, in occasione dell’edizione 2021 dell’Ecoforum di Legambiente a Roma.

«Altro passo fondamentale sarà l’approvazione del Piano d’Ambito – ha proseguito Maria Limardo – Il premio ricevuto gratifica il serio e trasparente lavoro svolto in appena due anni di mandato e rappresenta motivo di vanto da condividere con l’Assemblea d’Ambito. Per questo sento il dovere di ringraziare tutti gli Amministratori della Provincia per il confronto partecipato e costruttivo che ci ha portato a prendere decisioni storiche e nel pieno rispetto delle direttive della Comunità Europea di tutela dell’ambiente per il futuro sviluppo economico, occupazionale e sociale del nostro territorio».

L’Ambito Territoriale Ottimale di Vibo Valentia rappresenta una delle realtà virtuose che, nonostante la mancanza degli impianti di trattamento dei rifiuti in molte aree del Mezzogiorno, stanno facendo progressi nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani, diventando esempio di buone pratiche da esportare in altre realtà regionali

«L’ATO di Vibo Valentia comprende 50 Comuni per un totale di 160.000 abitanti – spiega Fabio Costarella, Responsabile progetti territoriali speciali CONAI – eanche grazie al supporto di CONAI, ha iniziato un promettente percorso di crescita: siamo certi che, in tempi rapidi, porterà grandi benefici alla collettività. Incoraggiare il lavoro di realtà come questa è importantissimo: il loro impegno, come quello dei cittadini, è essenziale per una raccolta differenziata che permetta un avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio efficiente ed efficace. Per questo il Consorzio affianca da sempre le realtà territoriali, mettendo a disposizione non solo risorse economiche, ma anche know-how».

Il Premio Teniamoli d’occhio, che CONAI ha assegnato in occasione della cerimonia annuale dei Comuni Ricicloni (scelti ogni anno da Legambiente fra quelli che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti), riconosce un percorso che ha obiettivi di lungo periodo.

«Ci avviamo ora alla fase di approvazione  e adozione del Piano d’Ambito definitivo nella prossima Assemblea ATO – aggiunge Maria Limardo – che sarà una pietra miliare nella gestione del sistema integrato dei rifiuti. In questo percorso è stato sostanziale il supporto fornito dal CONAI all’ATO sia nell’analisi dei dati che nella successiva fase di predisposizione del piano d’ambito. Un piano che rappresenta, insieme alla realizzanda impiantistica provinciale, il punto di partenza per raggiungere al più presto una gestione integrata del ciclo dei rifiuti garantendo tutela dell’ambiente, sostenibilità economica e promuovendo lo sviluppo di un’economia circolare».