Eventi

La Capitale del Libro 2021 presenta ufficialmente il suo programma

La conferenza stampa domani, giovedì 30 settembre alle ore 11.00, nella sala consiliare del Municipio di Vibo Valentia

Dopo la lunga fase di rodaggio, che ha occupato l’intero cartellone delle manifestazioni estive, a quattro mesi e mezzo dalla proclamazione ufficiale a Capitale Italiana del Libro 2021, Vibo Valentia presenta ufficialmente il programma stilato grazie all’attività portata avanti dal Direttore Artistico, Piero Muscari, solo di recente individuato ed al quale da poche settimane gli è stato conferito l’incarico.

La lunga fase di gestazione è dunque arrivata al suo traguardo e domattina, a partire dalle ore 11.00 nella sala consiliare del Municipio, la Capitale del Libro 2021 prenderà corpo ufficialmente con l’illustrazione del programma. Si tratta – ovviamente e com’è giusto che sia – di un work in progress, ma intanto è un punto fermo della programmazione come da tempo si auspicava.

 All’incontro saranno presenti il direttore artistico Piero Muscari, il sindaco Maria Limardo, la giunta al gran completo e il presidente del Consiglio Comunale Rino Putrino. Annunciata anche la presenza del Presidente ff della giunta regionale, Nino Spirlì.

Come annunciato, attraverso un comunicato, dallo stesso sindaco, “Nel corso della mattinata sono previsti collegamenti da tutta Italia con alcuni dei protagonisti del calendario che sarà presentato e che anticiperanno in questo modo la loro presenza a Vibo Valentia”.
A questa conferenza, che sembra soprattutto un momento di grande festa, saranno anche presenti anche i riferenti delle associazioni culturali che hanno già animato l’anteprima degli eventi che sono andati in scena questa estate e di quelle associazioni che si sono già attivate per preparare le prossime date in calendario, che ovviamente sarà presentato in questa occasione.
Sarà inoltre distribuita una brochure ufficiale che annovera gli eventi in programma fino a dicembre, mentre una successiva conferenza stampa lancerà poi il programma della seconda fase da gennaio a maggio