Ultima ora

Cucina da non vendente, esperienza di gusto: l’esempio di Anthony Andaloro (video)

Alla sezione vibonese dell’UICI, Andaloro racconta la sua storia di cuoco cieco che ha raggiunto un successo internazionale.

Anthony Andaloro è uno dei quattro blind chef del mondo, per lui l’esperienza in cucina è stata una rinascita, per questo pensa di trasmettere la sua esperienza ad altri.

Rimasto cieco per la malattia di Stargardt Anthony Andaloro, 54 anni, originario di Milazzo, non si è dato per vinto e ora è il primo chef non vedente d’Italia. Nei locali dove cucina i clienti mangiano a lume di candela e senza conoscere il menù e devono individuare gusti, odori e finanche i colori delle pietanze proposte da Andaloro.

Dopo la malattia ha partecipato a corsi al centro dell’Helen Keller, appassionandosi alla cucina e ha organizzato serate raccogliendo fondi per progetti a favore di bambini non vedenti.

“Mi sento una persona normale. I miei piatti piacciono ai miei commensali, ne sono certo perchè prima li provo io”, ha detto Anthony Andaloro nell’intervista di Maurizio Bonanno che vi proponiamo.

Il blind chef Andaloro si racconta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *