Politica

Dipendenti in agitazione a Ricadi, non sortisce effetti la riunione in prefettura

Dura nota dei sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil

Si è svolto questa mattina una riunione, presso la prefettura di Vibo Valentia – alla presenza del viceprefetto Roberto Micucci, del segretario del comune di Ricadi Filippo Potenza, e delle rappresentanze sindacali di Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl, rispettivamente Luciano Contartese, Antonino D’Aloi e Domenico Pafumi – per un tentativo di conciliazione e raffreddamento relativo allo stato di agitazione dei dipendenti del Comune di Ricadi, determinatosi per via della mancata applicazione della contrattazione decentrata  integrativa relativa agli anni 2017/2018/2019/2020/2021.

“Nostro malgrado – affermano al termine dell’incontro i tre segretari sindacali – l’incontro si è concluso con esito negativo, in quanto non sono state soddisfatte le richieste dei sindacati e le legittime aspettative dei dipendenti, anche se il presidente della delegazione trattante si è reso disponibile ad un ulteriore incontro per provare a rintracciare una soluzione adeguata”.

“Come sindacati di categoria, però – aggiungono Luciano Contartese, Antonino D’Aloi e Domenico Pafumi – riteniamo comunque abbastanza indicativa la totale assenza della parte politica, ovvero la presenza del primo cittadino e del responsabile dell’Ufficio Finanziario, cosa, questa, che valutiamo negativamente come un chiaro atteggiamento di totale disinteresse verso le legittime istanze dei dipendenti comunali. Come sindacati, dunque, non intendiamo in alcun modo indietreggiare su questo terreno e continueremo a portare avanti questa battaglia in nome dei diritti e dei dovuti riconoscimenti per il personale del comune di Ricadi”.