Politica

Dalila Nesci a Nicotera: il Pnrr porterà 82 miliardi per la crescita del Mezzogiorno

Il sottosegretario per il Sud e la coesione territoriale è intervenuta al Festival dell’Ospitalità

“La Quota Sud del PNRR è vincolata da una norma approvata in Parlamento che come M5S abbiamo fortemente voluto. Il 40% dei fondi destinato al Mezzogiorno è quindi al sicuro. Il vero tema è investire queste risorse in progetti di sviluppo, impiegare gli 82 miliardi di euro per la crescita del Mezzogiorno e cogliere la storica opportunità che abbiamo di ridurre il divario rispetto al Nord”.

Ad affermarlo il sottosegretario per il Sud e la coesione territoriale Dalila Nesci intervenendo al Festival dell’ospitalità di Nicotera. organizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’esponente del governo Draghi ha ribadito che sul PNRR è necessaria una sinergia tra le istituzioni locali e nazionali: “lo Stato – ha affermato – aiuterà i territori con strumenti e personale ad hoc, ma è indispensabile l’apporto progettuale degli Enti locali”.

“Il turismo – a giudizio della parlamentare pentastellata – rappresenta uno dei principali settori in cui dimostrare la nostra capacità di investire le risorse del PNRR. Fa parte della Missione 1 del Piano, che attribuisce particolare rilievo proprio allo sviluppo dei territori del Mezzogiorno. Dobbiamo puntare su un turismo di qualità, sostenibile e capace di valorizzare le nostre eccellenze. Con il PNRR possiamo promuovere la bellezza dei territori, il Made in Sud che rappresenta la vera chiave per la nostra competitività, finanziare il Piano borghi e le infrastrutture anche digitali per connettere i territori”.

“Non possiamo sprecare neppure un euro dei fondi disponibili – ha concluso – la ripresa economica passa dalla coesione territoriale”.